Fanno sorridere -afferma Pierpaolo Giuri, coordinatore di Difendere Nardó- le continue dichiarazioni a mezzo di comunicati stampa o post sui social dei tanti generali senza esercito facenti parte della compagine anti Mellone.

L’unico dato ad emergere chiaramente è il loro essere divisi e distanti, col solo denominatore comune dato dall’astio verso il governo cittadino. Non si è ancora sentito parlare del loro progetto di città, di cio’ che vorrebbero realizzare, fagocitati esclusivamente da propri interessi personali e pertanto incapaci a proporre una alternativa vera all’attuale amministrazione.
Il motivo per il quale, continua l’assessore Sodero, ci troviamo noi oggi ad amministrare la città, sta proprio nell’aver rappresentato, per i cittadini, una svolta rispetto alla vecchia classe politica e al vecchio modo di intendere la politica.

Gli anni di militanza, di attivismo politico e sociale, anche riveniente da esperienze diverse, fa si che ci si ritrovi uniti nell’intendere la nostra idea di città, quella che abbiamo realizzato e che continueremo a costruire col supporto dei nostri elettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.