La macchina elettorale di Mellone dalla memoria corta secondo il candidato sindaco Falangone. La paternità di un’opera infrastrutturale al centro dell’intervento di Falangone dopo il selfie di Mellone che -secondo i malpensanti- ostenta con una certa disinvoltura meriti non tutti suoi. Dopo la tegola del lungomare, Falangone rimette ordine fra i suoi alleati in fatto di comunicazione? … (n.d.r)  

 “Finalmente, dopo cinque anni, il progetto di ricostruzione della scuola in Via Marzano vede la luce, donando ai nostri studenti e alle loro famiglie un ambiente più moderno e sicuro”.

Carlo Falangonecon un post sulla sua pagina Facebook, commenta l’ormai imminente conclusione dei lavori di ricostruzione della scuola di Via Marzano.

“Una buona notizia per Nardò. Costruire una scuola significa dare una casa più accogliente e bella ai bambini e ai ragazzi della nostra città. Era il 2015 quando da Vicesindaco e Assessore alla Pubblica istruzione proposi la costruzione di una nuova scuola in Via Marzano, al posto di un prefabbricato che era lì da 30 anni” continua Falangone.

“La Giunta dell’epoca approvò il progetto esecutivo per 2 milioni e mezzo, grazie anche all’impegno e alla professionalità dell’ufficio Urbanistica. La corsa ai “meriti” non mi interessa, quando si costruisce una scuola vinciamo tutti. Vince Nardò” conclude il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra sostenuta dai movimenti Futuro comune, Nardò progressista e MoVimento 5 Stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.