Il ricco cartellone di Nardò che spettacolo! propone domani, mercoledì 10 agosto, Arneo Tambourine Project. In piazza Salandra, alle ore 21, “sbarca” infatti Giancarlo Paglialunga, inconfondibile voce e tamburo del panorama della musica popolare salentina, con i suoi musicisti: Lucia Passaseo, Massimiliano De Marco, Gioacchino De Filippo, Carlo “Canaglia” De Pascali, Giuseppe Anglano e Giulio Bianco.
Arneo Tambourine Project nasce proprio dalla passione di Giancarlo Paglialunga, che unisce diversi tamburellisti, tra i quali le più rappresentative voci salentine (da Rachele Andrioli a Carlo “Canaglia” De Pascalis), dando vita al tradizionale rito della “ronda”.

Giancarlo Paglialunga

Attraverso l’antico e potente suono dei tamburi e delle voci, il concerto diventa un viaggio introspettivo e ipnotizzante. Giancarlo Paglialunga, dal canto suo, è tamburellista sanguigno e voce dal timbro arcaico. Si innamora della musica della sua terra, il Salento, e studia la prassi esecutiva del canto e del tamburello tradizionale attraverso l’ascolto delle fonti e la partecipazione alle occasioni più genuine della tradizione, come le ronde e le feste popolari, sviluppando un suo peculiare approccio, quasi sospeso tra tradizione e modernità. Vanta collaborazioni con numerosi artisti locali e internazionali, tra cui JuJu (Justin Adams e Juldeh Camara), Officina Zoé, Ambrogio Sparagna, Salentorkestra, Raffaele       Casarano, Bandadriatica e tutti gli     artisti che incontra nelle sue partecipazioni alla Notte della Taranta   e nel suo cammino con il CGS (Canzoniere Grecanico Salentino). Dal 2010 fa parte del CGS, esibendosi nei tour del gruppo in tutto il mondo. Nelle edizioni 2010 e 2011 e nei tour internazionali successivi, Giancarlo è voce solista della Notte della Taranta diretta da Ludovico Einaudi. Nel 2011 esce T’amai, il suo       primo album solista. Nel 2012 partecipa alla Notte della Taranta diretta da Goran Bregovic come cantante e      tamburellista.  Nel 2018 esce Tamburu, suo ultimo lavoro, che ripercorre la lunga carriera dell’autore: un sentito omaggio che un musicista di rango rende allo strumento che gli ha consentito di affermarsi nel panorama della musica italiana e della world music.
Appuntamento in piazza Salandra alle ore 21, ingresso libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.