Ho già scritto su questo argomento nel gennaio scorso e sono convinta che è di grande importanza ed
urgenza, al pari delle questioni sanitarie e della chiusura dell’Ospedale cittadino.
Il PUG (Piano Urbanistico Generale) è lo strumento che delinea il futuro urbanistico di una città,
correggendo ed integrando le incongruenze che si sono evidenziate fisiologicamente negli strumenti
urbanistici precedenti.
Infatti il Piano Regolatore Generale (PRG) del Comune di Nardò, approvato nei primi anni 2000, ha
mostrato nel tempo una serie di difetti e complicazioni, che richiedono un intervento di correzione nella stesura
del futuro Piano Urbanistico Generale.
Poi, come se non bastasse, è subentrato il PPTR della Regione Puglia (Piano Paesaggistico) che, nella
giusta direzione della salvaguardia dell’ambiente, ha complicato ancora di più l’applicazione delle norme del
PRG, su cui oggi è necessario intervenire, salvando i possibili interventi edilizi, scontati e ragionevoli, che
non possono rimanere bloccati senza alcuna giustificazione.
Ho già indicato gli interventi correttivi prioritari, soffermandomi sui comparti di espansione di Tipo
C del PRG, sui terreni retrostanti l’ex Ospedale di Nardò e compresi nello stesso isolato, sul vincolo di
inedificabilità nella fascia dei 300 metri dal mare, imposto dal PPTR.
Sono tre macigni che bloccano l’economia della nostra città e se saranno risolti, porteranno grande
slancio all’edilizia, allo sviluppo turistico ed all’incremento dell’indotto dei servizi sanitari.
L’Amministrazione comunale uscente ha fatto tanto in questi ultimi cinque anni, risolvendo svariati
problemi rimasti inesplorati ed irrisolti per decenni, ha puntato particolarmente sulle opere pubbliche, ma
adesso è giunto il momento di pensare allo sviluppo a lungo termine della città e ciò non può avvenire senza
uno strumento di programmazione urbanistica, quale è appunto il PUG.
Pensiamo alla Nardò del futuro ed il mio impegno, se eletta, sarà indirizzato anche alla definizione ed
approvazione del Piano Urbanistico Generale, oltre alle urgenti questioni sanitarie.


Nardò, 27 settembre 2021

dott.ssa Stefania Antico
Candidata nella lista di Andare Oltre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.